Matite in Viaggio 2021/II

Tempo di veder gente sorridere, mani da stringere, colori su fogli di carta, progetti, promesse, idee, ispirazioni e aspirazioni.

Comunque ho portato a MIV un taccuino dove racconto la prima camminata lunga fatta con mia moglie Melike, in una estate inglese di una ventina di anni fa. La camminata fu un successo: panorami accattivanti, bei villaggi con almeno un pub per una pinta prima di cercare un posto per la tenda, meteo gentile e pochi pensieri. La cosa ci piacque al punto che di camminare non ci é ancora passata la voglia. #www.matiteinviaggio.it

Matite in Viaggio 2021/IV

All’interno della manifestazione è istituito il “Premio Antonio Cocco 2021” con questi dettagli – Un premio verrà consegnato all’Autore che approfondirà con un disegno e con un breve scritto il tema: “BELLEZZA”.

Pare che abbia fatto un buon lavoro. É stato piú complesso di quello che avevo immaginato, per le tante sfaccettature che l’argomento proponeva. Mi son state di guida le parole di Bruno Munari, architetto, designer, filosofo dello scorso secolo : “ se una cosa non puoi spiegarla in poche parole, non potrai farlo neanche con molte”

La motivazione : Dopo un’attenta analisi e diversi scambi di opinioni abbiamo convenuto nel premiare il lavoro di Rossignoli Marco, perché ha reso in modo efficace una contraddizione profonda, espressa nel testo, tra due modi di intendere la bellezza. Il disegno, pur esprimendo nelle forme il senso di precarietà dell’esistenza e il trascorrere del tempo in opposizione all’eternità della bellezza che si de-finisce in un canone estetico, riesce comunque a farci partecipare della bellezza di una scoperta durante un viaggio effettuato… “dietro casa”.

Il messaggio di soggettività e libertà della bellezza si abbina con la raffinatezza del tratto del disegno e del segno della calligrafia.
Ritroviamo qui il coraggio di meravigliarsi delle cose semplici che non dà per scontato lo spazio che viviamo quotidianamente. La bellezza, quella di cui “nessuno deve spiegarci alcunché”, si trova non tanto in quello che vediamo, ma in come lo guardiamo. Marco ci ha raccontato e mostrato in un unico soggetto grafico il suo modo di guardare, rendendo partecipi anche noi, pubblico, del suo viaggio interiore, frutto di un lasciarsi attraversare dalla realtà, come un Alchechengi si lascia attraversare dal tempo e dallo sguardo umano.

Arianna Favaretto Cortese Marta Cocco Alberto Cocco

Le Valli Più Fredde Del Piemonte

Leggo su una maglietta: ” Amo le montagne perché sopra i duemilacinquecento metri gli stupidi sono così rari”

Non è mica una cosa buttata lì a caso, c’è tanto da rifletterci.

Quasi ogni estate riesco a prendermi qualche giorno e visitare posti nuovi. Quest’anno sono arrivato nel val d’Ossola, Valle Antigorio e Val Formazza grazie anche ai consigli di Simonetta e Erica. A bocce ferme, mi chiedo: Si possono amare le montagne? Pietre, prati, corsi d’acqua e boschi? Si può?

Si può!! …e i suoi silenzi e l’aria e la sua luce.C’era un momento che da sopra vedevo giù in valle, un mondo bizzarro di puntini colorati che si rincorrevano e non avevo proprio idea di scendere, se non fosse che laggiù vendevano una bevanda schiumosa color ambra . Una marmotta mi guardava dubbiosa forse leggendomi il pensiero. Ancora dieci minuti di pace, dai! Poi scendo. Giuro!

L’Estate tra borghi, sassi e silenzio

In pianura la temperatura è, inutile dirlo, pesante. Cerco di sfuggirla cercando luoghi che abbiano cose da raccontare e curiosamente cerco vecchi borghi silenziosi, in Trentino oppure in Appennino, evitando folla, vetro e cemento.

Mi siedo all’ombra e cerco di capire perchè mi sono fermato lì, cosa mi ha attratto, come posso raccontare quello che sto immaginando

Arcipelago Altitudini Reunion

Il Masetto, Terragnolo, TN

12-13 giugno 2021. Parole, parole, parole. Sono scorse a fiumi, si sono incastrate nei polpastrelli delle dita, si sono depositate nei cassetti della mente, assieme ai nomi, ai visi, ai sorrisi, alle storie.

Luisa cercava di ricordarmi perché fossi lí.
Ognuno partecipava con la sua storia
Intanto la matita scorreva sul foglio

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito